ANCI SARDEGNA: LE STATUE DEI GIGANTI DI MONT’E PRAMA RESTINO A CABRAS

Emiliano Deiana: Anci Sardegna crede, per ragioni di metodo e di merito, che la battaglia che sta facendo il Comune di Cabras e il sindaco Andrea Abis per mantenere in loco le state – durante i restauri – sia non solo giusta, ma da sostenere diffusamente. Fa indubbiamente piacere che, in maniera articolata e istituzionalmente trasversale, ci si opponga a una decisione della Sovrintendenza ancora una volta accentratrice e irrispettosa della dignità e del pieno riconoscimento delle autonomie locali.

Le prese di posizione a sostegno del Comune di Cabras del Presidente della Regione e di svariati rappresentanti istituzionali devono essere accompagnate da una fortissima mobilitazione delle comunità locali: ciò che sta accadendo oggi a Cabras potrebbe succedere dappertutto in spregio del buonsenso e della leale collaborazione.

Anci Sardegna, pertanto, non solo manifesta fortissima contrarietà nei confronti delle decisioni della Sovrintendenza di Cagliari, ma invita a proseguire e accelerare nella costituzione della Fondazione per la gestione a Cabras dei Giganti con al centro il fondamentale ruolo del Comune e della comunità locale di Cabras.

Come anticipato al Sindaco Abis, Anci Sardegna farà quanto è nelle proprie possibilità per sostenere la giusta battaglia del Comune che vedrebbe minata dalle fondamenta una delle più sane, pure e delicate possibilità di crescita culturale, economica, sociale.

Redazione

Gallura Live testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *