Prolungamento anno scolastico, Corda: “Una scelta sbagliata”

L’ipotesi di un prolungamento dell’anno scolastico al 30 giugno proposto ieri dal premier incaricato Mario Draghi non convince i docenti della Gallura che sui social fanno sentire la loro voce. I professori così come i sindacati chiedono di “rispettare il lavoro svolto con la didattica a distanza, sottolineando di non essersi mai fermati e di non aver perso giornate di lavoro e studio”. Sull’argomento interviene anche il dirigente scolastico dell’Ipia di Olbia Gianluca Corda che dal suo profilo facebook spiega in questo modo le sue motivazioni: “Il prolungamento dell’anno scolastico è una proposta che non condividevo prima quando arrivava dalla Azzolina e che continuo a non condividere oggi che arriva da Draghi. Non sarebbe certo un mese in più di attività (purtroppo) -prosegue – a far recuperare agli alunni il tempo, le competenze e le conoscenze perdute. Per non parlare di cosa comporterebbe un rinvio di esami, organici, trasferimenti e altro. Una scelta sbagliata – conclude il dirigente – che peraltro rischia di essere letta come offensiva da tutti quei docenti che, con grandi sforzi, hanno cercato di offrire ai loro studenti una offerta formativa degna di questo nome”.

Redazione

Gallura Live testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *