ELEZIONI COMUNALI 2021, VERSO IL RINVIO A SETTEMBRE / OTTOBRE

Olbia. Le Elezioni Comunali 2021 coinvolgeranno in tutta Italia 1.266. Al momento non è stata fissata una data in cui gli elettori potranno recarsi alle urne, per via dell’incertezza sulla durata dell’emergenza Covid-19. Tuttavia, da Palazzo Chigi sembra farsi largo un’ipotesi di rinvio importante, capeggiata da diversi leader politici tra cui Salvini, Berlusconi e Zingaretti, pedine fondamentali della nuova maggioranza Draghi.
Pertanto le Elezioni Amministrative 2021 per il rinnovo delle giunte comunali, che si dovrebbero svolgere tra il 15 aprile e il 15 giugno 2021, sono ufficiosamente in bilico. La situazione epidemiologica attuale in Italia e il rischio di una terza ondata da coronavirus specialmente nelle sue varianti, potrebbero portare il Ministero dell’Interno a prendere la decisione di rinviare il voto al prossimo autunno. D’altronde, il non essere in grado di poter fare una qualsiasi previsione sul contagio, spinge a posticipare la data delle Elezioni Comunali quanto più a lungo possibile.

Lo stesso Presidente Mattarella alla vigilia dell’incarico a Draghi, aveva messo in guardia sulla pericolosità e dunque sull’impossibilità di poter andare al voto in primavera, oltre che per le urgenze “economiche” specialmente per la situazione sanitaria in atto.

Tra le varie ipotesi, ci sarebbe quella di posticipare il voto per le “grandi città”. Questa eccezione potrebbe non salvare la città di Olbia, mentre permetterebbe il voto per i piccoli paesi. Questa ipotesi viene comunque scartata da fonti di Palazzo Chigi, in quanto si preferirebbe un voto comune in tutta Italia. Ma in politica, si sa, tutto è possibile. E spesso anche il contrario.
Sin qui gli aspetti generali.
Ma nello specifico cosa conviene ai grandi partiti?
E’ logico pensare che per tutti sia meglio posticipare. Salvini ama le piazze, e in una situazione di incertezza come questa, non avrebbe la possibilità di fare una campagna elettorale nel suo stile. Zingaretti parrebbe non pronto per la corsa verso Torino, Milano, Roma e Napoli. Anche per gli altri partiti non ci sarebbe tempo di organizzazione, date le energie spese per la nascita di questo governo. Inoltre, una campagna elettorale adesso, sembrerebbe poter destabilizzare una maggioranza così come avvenne per le europee.

E sul fronte locale? Questo slittamento potrebbe cambiare alcuni equilibri ad Olbia. Basti solo pensare a quanto avvenuto a Tempio, con un candidato Sindaco certo sino ad Aprile che, dopo lo slittamento e le conseguenze mosse strategiche “di alleati” nei mesi estivi, lo ha visto uscire clamorosamente di scena. Sulla situazione, invece, Olbiese, dedicheremo un articolo a parte nelle prossime ore.

Redazione

Gallura Live testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *