Addio Amico Costanzo. Il ricordo di Stefania.

“Protagonisti” di Costanzo Spineo.
“Chi siamo? Passano i giorni e non so
se nel mio cuore qualcosa resta,
se di me resta qualcosa nel mondo.
Chi siamo? Chi sono? Non lo so.
Vuota conchiglia sulla spiaggia del mare, tu non sei nulla e resti.
Ora i miei giorni splendono di vita, ma non hanno un domani.
Cent’anni, molto meno…e neppure la cenere resterà di me.
E se non sai vivere questi brevi giorni,
e se il solo tormento sai creare in te, vivere…quant’è bello vivere
solo per questa angoscia del nulla.
Vivere e … sorridere finché dura la nostra carica di giocattoli”.

Io ero poco più di una ragazzina e lei fu quello che mi gettò nella gabbia della diretta televisiva con in mano un foglio da leggere. Avevo 26 anni e vent’anni dopo lo abbiamo fatto di nuovo, in un altro studio televisivo. Grazie per tutto quello che mi ha insegnato, per i consigli, le risate e per avermi presa per mano. Resterà molto di lei nel mondo. Ciao, Maestro.
Stefania Costa

Redazione

Gallura Live testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *