Tempio prepara gli eventi estivi. Vargiu pensa anche ad attività destinate ai giovani

L’amministrazione comunale tempiese ha intenzione di realizzare degli eventi che possano avere una qualche utilità anche in termini di richiamo turistico. Gallura Live ha raggiunto l’Assessore Elisabeth Vargiu per avere una prima fotografia della situazione in attesa di una prossima trasmissione televisiva dedicata all’argomento. Proprio la Vargiu in una nostra trasmissioni nel 2020 a ridosso della propria candidatura aveva auspicato, in caso di elezione, un cambiamento più strutturato riguardo la promozione della città in ambito locale, nazionale ed internazionale, passando da una pianificazione ben antecedente al periodo estivo (sia in programmazione che divulgazione). Un cambio di passo che tuttavia dovrà attendere; la situazione pandemica non ha consentito una pianificazione adeguata, anche in considerazione dell’incertezza sulla possibilità di poter svolgere attività e manifestazioni. Nonostante questa difficoltà l’amministrazione tempiese ha comunque deciso di pianificare delle attività, apprezzate dai cittadini negli anni scorsi sia per il livello culturale che di complementare valorizzazione della città.

D. quale sarà l’iter per la pianificazione degli eventi 2021? È previsto un bando per le associazioni iscritte all’albo o sarà gestito direttamente su proposta dell’assessore di competenza?
Vargiu: “Nonostante il blocco delle attività di spettacolo e culturali causate dalla pandemia, in questi mesi abbiamo ricevuto diverse/numerose proposte interessanti, in gran parte anche a titolo gratuito, sia da associazioni locali che da alcune associazioni che pur non essendo di Tempio volevano far conoscere le loro produzioni e le loro attività al pubblico tempiese/nel nostro territorio. Abbiamo apprezzato molto la volontà di tutti di reagire e di mettersi in gioco, malgrado le tante difficoltà di questo periodo e per questo abbiamo scelto di prendere in considerazione tutte le proposte che, in realtà, sono quasi tutte coerenti con le linee programmatiche del mio assessorato e con le scelte di pianificazione degli anni precedenti. Ci è sembrato doveroso, in questo momento, assicurare a tutti la nostra attenzione e il nostro sostegno, sebbene sempre in attesa di capire quale fosse la fattibilità dei singoli progetti, a causa della situazione pandemica. Parallelamente ci sarà, come sempre, anche quest’anno l’avviso per una manifestazione d’interesse per permettere alle associazioni locali di fare delle proposte che verranno accolte compatibilmente con le disponibilità economiche, quest’anno di gran lunga inferioi rispetto agli altri anni. Sono certa comunque che, nonostante le difficoltà oggettive, il programma estivo sarà un buon programma“

D. quale è la linea di indirizzo dell’assessorato in merito alla pianificazione degli eventi?
Vargiu. “É la prima volta che l’Assessorato allo Spettacolo e quello alla Cultura sono distinti. Questo permette a me e all’Assessore Liguori di lavorare in sinergia ma, allo stesso tempo, da modo a me di concentrarmi, come di fatto sta già accadendo, sui nuovi progetti di promozione di Tempio e del territorio comunale, e di dare spazio nel palinsesto degli eventi e delle attività del mio assessorato, anche ad eventi che non siano destinati esclusivamente, o quasi, ad un pubblico solitamente maturo come accadeva negli anni scorsi. Chiaramente sino a qualche settimana fa l’idea di pianificare eventi per coinvolgere i giovani sembrava ben più che complicata, sia per le costrizioni imposte dalle regole che che per le peculiari forme di socialità tra i giovani, che li rende più naturalmente inclini ad assembramenti. Esiste sicuramente un fattore di rischio, ma tutti noi della Giunta siamo consapevoli che dopo tanti mesi di chiusura è indipsensabile pensare a delle attività dedicate anche ai più giovani”.

D. chi sono i destinatari principali degli eventi che saranno pianificati?
Vargiu. “Ritengo che sia importante creare eventi per la comunità e offrire occasioni di svago ai residenti. Ho sempre pensato, però, che ogni singola attività che programmeremo debba servire anche da attrattore turistico. Dobbiamo, cioè, fare in modo che i nostri eventi, la nostra programmazione, siano apprezzati anche dai visitatori, dai viaggiatori, dai turisti. Per fare questo occorre pianificare per tempo, in modo coerente e con uno sguardo attento alla qualità e, oggettivamente non si può pensare di avviare una programmazione di questo tipo a maggio inoltrato quando per fare delle proposte valide e incisive bisognerebbe avere impostato un calendario già all’inizio dell’anno. La realtà, oggi, non ce lo consente, né da un punto di vista “sociale” né da quello economico. Quindi per quest’anno stiamo pensando a qualcosa di alternativo, dando risalto agli eventi che ci sono stati proposti e che abbiamo accolto, sfruttando in modo più mirato e continuativo i vari canali di comunicazione di cui dispone il nostro Comune – da quelli istituzionali ai profili social, che sappiamo essere seguiti con tanto interesse – divulgando gli eventi in modo tale da” intercettare” un pubblico sempre più vasto. Prevediamo di pubblicare il calendario degli appuntamenti estivi entro al fine del mese/entro due settimane e di integrarlo via via con alcune altre proposte attualmente in corso di definizione. È mia intenzione, inoltre, dare quanto più risalto possibile alle tante attività sportive, che sono apprezzate e praticate da tantissimi cittadini e che arricchiscono le offerte di questa nostra bellissima e vivibile città: dal nuoto, all’atletica, al motocross, rally e tante altre ancora. Non a caso abbiamo dato vita al progetto “Tempio città dello sport”. Dopo essere stati confinati tanto spazio abbiamo bisogno di tornare a fare attività fisica. Ma la mia vera sfida è quella di organizzare eventi sportivi di carattere nazionale ed internazionale per poter ospitare incontri di ampio respiro”.

redazione

Redazione

Gallura Live testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *