Le Città di Tempio e di Pesaro siglano un accordo di collaborazione a matrice culturale

foto Vittorio Ruggero

In corso a Tempio presso la Sala di Rappresentanza del Palazzo Comunale di Tempio, la conferenza stampa che sigilla l’inizio di una collaborazione di matrice culturale tra Comune di Tempio e la Città di Pesaro, fortemente voluta dai sindaci delle due città, Matteo Ricci e Gianni Addis.

La proposta, nata dal sindaco di Tempio Pausania e positivamente accolta dal primo cittadino di Pesaro, nasce in primis dal riconoscimento delle “affinità elettive” e del ruolo centrale che la musica riveste in entrambe le città: da una parte Pesaro, Città Creativa Unesco della musica, sede dell’Accademia Rossiniana, della Fondazione Rossiniana e del Rossini Opera Festival; dall’altra Tempio Pausania che ha dato i natali al tenore rossiniano Giovanni Manurita, al musicologo Gavino Gabriel e al tenore Bernardo De Muro, cui è intitolata l’Accademia Musicale cittadina e, in tempi più recenti, anche dimora del grande cantautore genovese Fabrizio De André.

Il primo incontro istituzionale tra le due città è l’occasione della Masterclass di canto lirico tenuta dal Maestro Ernesto Palacio presso il Teatro del Carmine, sovrintendente del ROF – Rossini Opera Festival nell’ambito del progetto Culture Lab dell’Accademia Musicale Bernardo De Muro, un progetto finanziato con i fondi POR FESR 2014-2020 dall’Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport della Regione Sardegna.

Oggi è anche l’occasione per stabilire un primo passo nella definizione di un protocollo d’intesa per la sperimentazione di forme di valorizzazione integrata negli ambiti della cultura e del turismo a partire da una “Lettera d’intenti” elaborata grazie agli stretti contatti tra i due comuni. In rappresentanza del Comune di Pesaro il vice-sindaco Daniele Vimini, nonché Assessore alla Bellezza e presidente del ROF.

Obiettivo di tale protocollo è quello di creare una duratura collaborazione culturale tra le due città. Il sistema di rete proposto si configura come un sistema proficuo e virtuoso, atto a concertare progettualità integrate che riguardino non solo la sfera musicale e culturale, ma anche quella turistica. Tra i vari punti programmatici proposti, le città sono concordi nella volontà di definire programmi, anche pluriennali, in ambito culturale e turistico, tendenti ad un rafforzamento delle capacità attrattive dei territori e all’ideazione di progetti e iniziative comuni, in aprticolare nell’ambito della musica lirica e della canzone d’autore.

Nelle prossime ore un aggiornamento di dettaglio della conferenza stampa in corso in questi minuti.

Redazione

Gallura Live testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *