IL DISTRETTO RURALE GALLURA DIVENTA REALTÀ: iniziano i percorsi partecipati

Lo scorso 3 giugno a Tempio Pausania, l’Unione dei Comuni Alta Gallura, l’Unione dei Comuni Gallura e la Fondazione di Partecipazione GAL Alta Gallura – Gallura, hanno istituito il Comitato Promotore del costituendo Distretto Rurale Gallura.

Contestualmente sono state avviate le attività di animazione e partecipazione territoriale che si attueranno già da questo mese di giugno e continuando nel mese di luglio, propedeutiche alla costituzione del Distretto Rurale Gallura.
Il percorso di animazione e partecipazione territoriale, che confluirà nella presentazione di progetti destinati principalmente al mondo rurale (anche se non in via esclusiva ) e alle attività economiche ad esso correlate, parte su iniziativa di Fabio Albieri – Presidente pro tempore dell’Unione dei Comuni Alta Gallura, individuata come Ente Capo Fila e di Coordinamento del costituendo distretto, unitamente a Franco Manna e Nicola Muzzu, rispettivamente Presidenti dell’Unione Gallura e del GAL Alta Gallura – Gallura. Sin dall’inizio, nel percorso partecipativo sono stati coinvolti gli Enti Istituzionali rappresentativi di tutte le Amministrazioni Comunali del territorio di riferimento (Alta Gallura, Bassa Gallura, Monte Acuto).

Il neo Comitato Promotore appena costituito ha voluto avviare da subito i percorsi informativi nel territorio, con l’intento di completare il processo di riconoscimento giuridico del distretto rurale a livello regionale e per poter beneficiare, già a partire dal 2021, dei fondi regionali, nazionali ed europei destinati a tale settore.

Già nel corso delle attività del GAL Gallura (per il Piano di Azione finanziato con risorse PSR Approccio Leader) e del Progetto di Sviluppo Territoriale “La Città di Paesi della Gallura” (finanziato con i fondi della Programmazione Territoriale Regionale 5.8) era emersa in modo importante la necessità di implementare i limitati fondi messi a disposizione per le imprese in generale e, nel caso specifico, per le imprese agricole e del settore rurale, per le attività legate alle filiere di produzione (settore viti vinicolo, settore della carne, …) e del turismo sostenibile.
Il Distretto Rurale Gallura rappresenterà un ulteriore strumento per la messa a disposizione dei privati di importanti fondi, sotto forma di progetti di filiera per il territorio di riferimento.

Per l’avvio delle attività dei percorsi partecipativi, sono state calendarizzati due forum di apertura delle attività: si inizierà il 28 giugno a Tempio Pausania, presso l’aula consiliare dell’Unione dei Comuni Alta Gallura, mentre il successivo incontro è in calendario per il 29 giugno, sempre alle ore 18.00, presso l’Auditorium Comunale di Arzachena.
Gli argomenti da sviluppare negli incontri di avvio riguarderanno:
• la normativa e le fasi attuative per il riconoscimento del distretto rurale;
• le risorse per l’attuazione dei vari programmi del distretto rurale.


Le due giornate di avvio del percorso sono state organizzate con la partecipazione degli interessati sia in presenza che in videoconferenza, previa iscrizione e secondo le modalità riportate nella allegata locandina.

In conclusione, si comunica che la segreteria operativa del costituendo distretto è stata individuata presso l’Unione dei Comuni Alta Gallura, alla quale ci si potrà rivolgere per le informazioni (mail: distrettoruralegallura@gmail.com).
Le informazioni saranno a disposizione nei siti istituzionali degli enti facenti parte del Comitato Promotore
(www.unionedeicomunialtagallura.it www.galgallura.it www.unionegallura.it )

Redazione

Gallura Live testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *