OLBIA. Attivato lo sportello di ascolto dedicato ai genitori e ai ragazzi.

Lunedì 5 luglio saranno attivati diversi servizi all’interno del Centro per la famiglia. «Si tratta di un progetto volto a supportare le famiglie ed i ragazzi che affrontano problematiche relative all’adolescenza e alla pre-adolescenza. afferma l’assessora ai servizi alla persona Simonetta Lai L’iniziativa si inquadra all’interno di una serie di azioni di rigenerazione sociale portate avanti dall’amministrazione comunale e volte a supportare i ragazzi e le loro famiglie, andando così a contrastare, partendo dalla radice, il disagio giovanile e possibili episodi poco edificanti come quelli avvenuti nelle scorse settimane».
Nello specifico, vengono realizzate attività di supporto alle competenze genitoriali, attraverso la consulenza di esperti in tematiche adolescenziali; si attuano incontri educativi e gruppi di aiuto di genitori per fornire strumenti educativi che possano far fronte alla conflittualità ed all’oppositività tipica dell’adolescenza; si promuovono le competenze della famiglia, valorizzandone il ruolo e prevenendone il disagio, ad esempio trasmettendo l’importanza delle responsabilità genitoriali, della centralità dei legami e del dialogo intergenerazionale.

Lo sportello di ascolto e supporto è completamente gratuito. Per iscriversi o per ogni ulteriore informazione, occorre contattare il Centro per la Famiglia ai numeri telefonici 0789/383941, 348/2113626, inviare una e-mail a cpf.centroserviziperlafamiglia@gmail.com oppure connettersi alla pagina facebook https://www.facebook.com/cpf.centroserviziperlafamiglia

Redazione

Gallura Live testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *