TEMPIO – Festival del turismo sostenibile. Intervista al sindaco Addis

Foto Vittorio Ruggero

Il verde dei boschi del Limbara e i profumi della macchia mediterranea hanno fatto da cornice nei giorni scorsi alla presentazione del nutrito programma con cui la città di Tempio Pausania partecipa, per il terzo anno consecutivo, al “Festival dello Sviluppo Sostenibile”, la più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità sociale, ambientale ed economica, per diffondere la cultura della sostenibilità e realizzare un cambiamento culturale e politico che consenta all’Italia di attuare l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e centrare i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs), individuati e condivisinel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU.

Convegni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, eventi sportivi, presentazioni di libri, documentari e molto altro ancora sono le iniziative del Festival che in tutta Italia affrontano le 17 tematiche dell’Agenda 2030 – che spaziano dal consumo responsabile alla parità di genere, dalla crescita economica alla lotta contro il cambiamento climatico – per contribuire a portare l’Italia e il mondo su un sentiero di sviluppo sostenibile.

La Città di Tempio quest’anno aderisce all’iniziativa sviluppando tre delle 17 tematiche: la n°11 “Città e Comunità sostenibili” che si impone di rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili; la n° 12 “Consumo e Produzione Responsabili” per riflettere su modelli sostenibili di produzione e di consumo; la n°15 “Qualità della Vita sulla Terra” che si propone di proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre, gestire sostenibilmente le foreste e contrastare la desertificazione, arrestare e far retrocedere il degrado del terreno e fermare la perdita di diversità biologica.

Il programma degli eventi, che avranno luogo a Tempio tra il 1° e il 14 ottobre, è stato presentato al CEDAP di Curadureddu alla presenza del Sindaco Gianni Addi (video)

Il sindaco ha innanzitutto ringraziato i partner della manifestazione – il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale, l’Agenzia Forestas, il Vallicciola Nature Hotel, l’Asd. Blackstonebike, l’Associazione tramedarte, l’Asd. Snasi, il Movimento Bastaunabusta e l’Associazione Gallura da Valorizzare – per l’apporto che anche quest’anno hanno dato nell’ambito del Festival dello Sviluppo sostenibile, e ha sottolineato l’importanza di un impegno che consente a Tempio di partecipare ad una manifestazione che è stata riconosciuta dalle Nazioni Unite come un’iniziativa innovativa e un’esperienza unica a livello internazionale.

a cura di Vittorio Ruggero

“Tempio è una città a vocazione turistica – ha ribadito l’assessore al Turismo Elizabeth Vargiu – e questa inestimabile risorsa che è la montagna, la natura, il paesaggio, deve essere utilizzata in modo attento e consapevole, ed è un rammarico, per noi, non aver potuto programmare quanto avremmo voluto a causa della pandemia. Tuttavia, il Festival oggi ci offre una importante occasione per sensibilizzare tutti al rispetto della natura e dell’ambiente della nostra montagna e non solo, e anche per questo siamo davvero molto lieti di poter partecipare a questa iniziativa”.

L’assessore Vargiu ha infine ringraziato i vicini comuni di Aggius e Luogosanto che hanno aderito alla manifestazione: “crediamo nel valore delle azioni di rete e ci auguriamo che negli anni a venire altri e ancora più numerosi comuni della Gallura partecipino alla promozione di una corretta e indispensabile educazione ambientale”.

Il programma:

venerdì 1° ottobre
ore 10:00 – CEDAP > Attività divulgativa a cura del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale
ore 16:00 – VALLICCIOLA > Cooking class per bambini presso Vallicciola Nature Hotel
(max 15 partecipanti – per prenotazioni 393 801 9224)

sabato 2 ottobre
ore 10:00 – VALLICCIOLA > Educazione allo sviluppo sostenibile – escursione a cura del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale
ore 16:00 – VALLICCIOLA > Cooking class per adulti presso Vallicciola Nature Hotel§
(max 15 partecipanti – per prenotazioni 393 801 9224)

domenica 3 ottobre
ore 9:00 – VALLICCIOLA > Orienteering sul Limbara a cura della Scuola Nazionale Adventure Sport Italia Inside
ore 13:00 – VALLICCIOLA > Packed lunch offerto da Vallicciola Nature Hotel
ore 14:30 – CEDAP > ORGANICA museo di arte ambientale: Post fasta resurgo mostra di Paolo Carta, Liberi di volare, mostra fotografica sui rapaci della Sardegna, visita alle mostre e alle opere nel bosco, Workshop “Sotto il Limbara” con l’artista Paolo Carta

venerdì 8 ottobre
ore 10:00 – CURADUREDDU (hotel Limbara) > Visita ai mufloni e lezione di sostenibilità a cura dell’Agenzia Regionale Forestas§
ore 15:00 – AGGIUS (laghetto di Santa Degna) > I sentieri del Muto di Gallura, escursione a cura del movimento #Bastaunabusta

sabato 9 ottobre
ore 10:00 – CEDAP > Prova di e-bike a cura dell’A.S.D. Blackstonebike
ore 17:00 – VALLICCIOLA (Vallicciola Nature Hotel) > 4 chiacchiere con il Naturalista Alessandro Ruggero a cura dell’associazione tramedarte

domenica 10 ottobre
ore 10:00 – LUOGOSANTO > Trekking & cartografia a cura della Scuola Nazionale Adventure Sport Italia Inside
ore 15:00 – MONTE LIMBARA CHIESA MADONNA DELLA NEVE (punta Giogantinu) > Cime al tramonto, escursione a cura della Scuola Nazionale Adventure Sport Italia Inside e del movimento #Bastaunabusta

Redazione

Gallura Live testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *